0%

Venafro si prepara ad accogliere l’edizione 2019 del Premio “Venolea”, il premio dedicato ai migliori oli promosso dall’Ente Parco Regionale Storico Agricolo dell’Olivo di Venafro che da quest’anno è esteso anche ad altre realtà olivicole dell’area Mediterranea.  L’appuntamento è per il 23 e 24 novembre e nell’occasione il Premio “Venolea 2019 – Plinius, Oltre il tempo”, prevederà anche la menzione speciale “Palma Esposito” per l’olio ritenuto più armonico ed equilibrato, ottenuto in terreni contenuti da muretti a secco con tecniche tradizionali di coltivazione non intensive e rispettose del paesaggio storico.

Caratteristica del concorso è la valutazione non dell’olio nuovo, bensì dell’olio che conserva meglio le proprie qualità organolettiche ad un anno circa dalla spremitura.  Una prova di resistenza al tempo ed alle inevitabili ossidazioni, tra oli prodotti nella scorsa campagna olearia 2018-2019, per verificare quali oli sono riusciti a conservare meglio degli altri le caratteristiche di “freschezza”, come solo i grandi oli sanno fare.  Venolea si è avvalsa nel recente passato del patrocinio del Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo oltre che dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, e sarà diretto da Marco Greggio, agronomo e noto analista sensoriale. L’istituzione del Premio intende caratterizzare le edizioni future di Venolea e vuole riecheggiare la prima classificazione di olio della storia di Plinio il Vecchio.

ISCRIVITI alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su tutti gli eventi di Agricola Giuliani!

Pin It on Pinterest